Frutta secca e sindrome metabolica

Il consumo di frutta secca è stato associato, in numerosi studi, ad un miglioramento del profilo lipidico e della risposta glicemica. Gli effetti a lungo termine del consumo di questi alimenti sono invece meno noti.
In questo lavoro è stata valutata l’associazione tra il consumo di frutta secca e il rischio di sindrome metabolica in una corte di 9.887 adulti sani, reclutati nell’ambito dello studio prospettico SUN (Seguimiento Universidad de Navarra). A tal fine, il consumo di noci, mandorle, nocciole e arachidi (valutato mediante la compilazione di uno specifico questionario di frequenza di consumo) è stato messo in relazione con la presenza di sindrome metabolica (definita come la presenza contemporanea di almeno tre componenti tra i seguenti: circonferenza vita ≥ 94 cm per gli uomini e ≥ 80 cm per le donne, trigliceridi ≥ 150 mg/dL, HDL-C < 40 mg/dL negli uomini e < 50 mg/dL nelle donne, pressione sistolica ≥ 130mmHg e/o pressione diastolica ≥ 85mmHg, glicemia a digiuno ≥ 100mg/dL).
Nell’arco dei 6 anni di follow-up, sono stati registrati 567 nuovi casi di sindrome metabolica, con un’incidenza del 5,7% (circa l’1% all’anno, quindi).
L’analisi dei risultati mostra che coloro che consumavano 2 o più porzioni a settimana di frutta secca presentavano un rischio di sindrome metabolica ridotto del 32% rispetto a coloro che dichiaravano di non consumarne. Tale associazione risultava particolarmente forte tra le donne (Odds Ratio, o OR, pari a 0,29) mentre non era statisticamente significativa tra gli uomini (OR=0,90).
I risultati di questo studio prospettico dimostrano quindi l’esistenza di un’associazione inversa tra consumo di frutta secca e rischio di sindrome metabolica, supportando così l’importanza di consumare questi alimenti nell’ambito di una dieta bilanciata.

Il consumo di frutta secca è stato associato, in numerosi studi, ad un miglioramento del profilo lipidico e della risposta glicemica. Gli effetti a lungo termine del consumo di questi alimenti sono invece meno noti.
In questo lavoro è stata valutata l’associazione tra il consumo di frutta secca e il rischio di sindrome metabolica in una corte di 9.887 adulti sani, reclutati nell’ambito dello studio prospettico SUN (Seguimiento Universidad de Navarra). A tal fine, il consumo di noci, mandorle, nocciole e arachidi (valutato mediante la compilazione di uno specifico questionario di frequenza di consumo) è stato messo in relazione con la presenza di sindrome metabolica (definita come la presenza contemporanea di almeno tre componenti tra i seguenti: circonferenza vita ≥ 94 cm per gli uomini e ≥ 80 cm per le donne, trigliceridi ≥ 150 mg/dL, HDL-C < 40 mg/dL negli uomini e < 50 mg/dL nelle donne, pressione sistolica ≥ 130mmHg e/o pressione diastolica ≥ 85mmHg, glicemia a digiuno ≥ 100mg/dL).
Nell’arco dei 6 anni di follow-up, sono stati registrati 567 nuovi casi di sindrome metabolica, con un’incidenza del 5,7% (circa l’1% all’anno, quindi).
L’analisi dei risultati mostra che coloro che consumavano 2 o più porzioni a settimana di frutta secca presentavano un rischio di sindrome metabolica ridotto del 32% rispetto a coloro che dichiaravano di non consumarne. Tale associazione risultava particolarmente forte tra le donne (Odds Ratio, o OR, pari a 0,29) mentre non era statisticamente significativa tra gli uomini (OR=0,90).
I risultati di questo studio prospettico dimostrano quindi l’esistenza di un’associazione inversa tra consumo di frutta secca e rischio di sindrome metabolica, supportando così l’importanza di consumare questi alimenti nell’ambito di una dieta bilanciata.

Via nutrition-fundation.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: