Sanavio: “L’agricoltura, settore strategico per qualunque paese del mondo”

 

In occasione del Forum nazionale di Cremona la riflessione dell’assessore provinciale all’Agricoltura

Sanavio: “L’agricoltura, settore strategico per qualunque paese del mondo”. (pisanotizie.it)

Annunci

Il canale di pianodelcibo – YouTube

Il canale di pianodelcibo – YouTube

Su You Tube sono on line la presentazione della Carta e della Strategia del cibo e le conclusioni dell’Ass. Sanavio, raccolte in occasione del convegno che si è tenuto a San Rossore il 15 ottobre scorso.

Save the date! 15 OTTOBRE 2011

Riportiamo qui una nota dell’Assessore Sanavio in occasione della presentazione della Carta e della Strategia e vi invitiamo a seguire la preparazione dell’evento sul nostro Ning!

Le politiche alimentari e le relative strategie rappresentano sempre più lo snodo per il perseguimento dell’obiettivo di una più elevata qualità della vita per i cittadini.

Infatti, da una diversa politica del cibo e dalla relativa educazione alimentare ed ai consumi, discendono significativi risultati in tema di salute pubblica, protezione ambientale, salvaguardia del paesaggio e delle risorse naturali, corretta gestione del territorio, coesione sociale e, centrale per il resto degli obiettivi, un più adeguato livello di reddito per gli agricoltori, elemento,  quest’ultimo, sempre più messo in discussione dalle dinamiche dei mercati globalizzati e da una parte delle stesse politiche agricole attuate negli ultimi decenni.

In questa ottica, la Provincia di Pisa, con il supporto scientifico del Laboratorio di studi rurali Sismondi dell’Università di Pisa, ha ideato ed avviato il percorso di elaborazione del Piano del Cibo, volto aconoscere, socializzare, formarecambiare il modo di gestire la cultura dell’approvvigionamento alimentare e del rapporto con il cibo. Il Piano del Cibo si propone di divenire il perno delle politiche agricole provinciali, con l’obiettivo di rimettere al centro della discussione, delle elaborazioni, delle azioni, il mondo agricolo e le sue funzioni, proprio a partire dalla produzione e dalla disponibilità per i cittadini di cibo buono, territoriale, stagionale.

Il Piano del Cibo della Provincia di Pisa ha preso avvio con atto di indirizzo politico approvato all’unanimità del Consiglio Provinciale. All’interno del percorso di strutturazione del Piano, sabato 15 ottobre dalle 9 alle 13 presso la Sala Gronchi del Parco San Rossore, verranno presentate la Carta del Cibo e la Strategia del Cibo, che sottoporremo alla firma delle Amministrazioni Comunali del territorio provinciale presenti, quale primo atto di impegno formale in un percorso di riflessione ed approfondimento sulla tematica del cibo e sulla complessità delle intersezioni che esso ha con numerosi interventi e campi di azione (modello di agricoltura, pianificazione territoriale, salute, ambiente).

Giacomo Sanavio Assessore allo Sviluppo Rurale della Provincia di Pisa

Premio di laurea Augusto Finzi – FIRAB

La FIRAB (Fondazione Italiana per la Ricerca in Agricoltura Biologica e Biodinamica) BANDISCE il 5° PREMIO DI LAUREA AUGUSTO FINZI, concorso per l’assegnazione di 3 premi di laurea del valore di 1.000 € cadauno, per tesi di laurea specialistica che abbiano come tema l’agricoltura biologica e biodinamica, in qualsiasi dei suoi aspetti: tecniche colturali, metodi di allevamento e benessere animale, valutazione di impatto ambientale, biodiversità, sostenibilità, analisi di mercato, marketing, ecc.

Il premio intende commemorare la figura di Augusto Finzi (1941-2004) che dedicò gran parte della sua vita alla difesa della salute pubblica e alla promozione dell’agricoltura biologica come mezzo per la salvaguardia della salute dell’ambiente e dell’uomo.

Il premio gode del contributo dell’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari.

Scarica il Bando Premio Finzi 2011

Ecco l’ultima apocalisse:lo sterminio globale dei pesci

Tutto è cominciato col merluzzo. Sì, proprio quello del Capitano circondato da bambini festanti che, negli anni, ha imposto sulle nostre tavole i cosidetti bastoncini di pesce. È del ‘94 la prima moratoria sul merluzzo atlantico. Un primo stop alla pesca selvaggia di questa specie ormai in estinzione. Con conseguente rivolta dei pescatori, scioperi e proteste. E pensare che fino a non molti anni fa ce n’era tale abbondanza che sulle coste canadesi si diceva che si poteva persino camminare sull’acqua. Cos’è successo allora? Più o meno quello che sta accadendo in tutto il pianeta: lo sfruttamento selvaggio delle risorse naturali da parte dell’industria. In questo caso quelle ittiche. Al punto che, secondo gli studiosi, nel 2048 non ci saranno più pesci,male acque del pianeta saranno popolate unicamente da alghe, con conseguenze catastrofiche sull’ecosistema.

A raccontarci tutto questo è Al capolinea. The end of the line dell’eco regista militante Rupert Murray, più che un documentario, un vero e proprio grido d’allarme sulla mattanza in corso da anni nei nostri mari, ma completamente ignorata dai media e dall’oponione pubblica. Quello che accade nelle profondità degli oceani, infatti, non desta grande interesse, poiché attualmente non si hanno ancora conseguenze dirette sul nostro quotidiano e i pesci sono sempre lì sui banchi del mercato.

via  – l’Unità

Organic School Project

Un’iniziativa molto interessante che arriva dagli USA per “crescere, insegnare e nutrire” i bambini delle scuole, dal 2005.

The Organic School Project reconnects school children to their food source through organic gardening, wellness education and healthy eating. We have encouraged healthy lifestyles for over 3,500 kids and thousands of families since our founding in 2005 and are continuing to improve the ways in which children interact with, think about and consume food.

Organic School Project.

Verbale del forum della Società civile – Pianodelcibo

Il 19 febbraio a Pontedera si è tenuta la prima riunione del forum della società civile del Piano del Cibo. Ecco un resoconto

Pianodelcibo.