La CIA di Pisa lancia un portale per il baratto agricolo

Cia Pisa: “Il baratto per vincere la crisi”

Un portale lanciato dalla Confederazione Italiana Agricoltori pisana funzionerà come una vera e propria “banca” – Da Pisanotizie

94160fe35ffcc58628511e90d07f716d

Nasce in provincia di Pisa la Banca del Baratto. Il progetto è stato lanciato dalla Confederazione Italiana Agricoltori pisana diretta da Stefano Berti e presieduta da Francesca Cupelli.

“Si tratta di un portale che nasce come ‘banca del baratto’ del mondo agricolo ma che come tutte le banche sarà aperta a tutti per tutto l’anno – spiega Berti – In tempo di crisi questa sarà un’opportunità in più per i contadini di permettersi qualche stravizio. Un esempio? Pensiamo all’azienda che ha una certa quantità di vino invenduto e che lo segnala al portale in cambio di un soggiorno di una settimana di mare in Sicilia o Sardegna o sulle Dolomiti: l’agricoltore, in quel caso, potrebbe fare quelle vacanze che non si può permettere a causa della crisi che sta divorando il mondo agricolo”.

“Questo sistema, inoltre – approfondisce Berti – sarà un veicolo per aumentare gli scambi, le esperienze, le sinergie tra aziende e per avvicinare nuovi cittadini al mondo dei campi dando una mano concreta al decollo della filiera corta: quest‘ultima uno strumento che, nonostante tutto, non riesce a conquistare pienamente il ruolo che potenzialmente può avere”.

Il baratto è frutto della crisi? “Certo – conclude Berti – e nel mondo agricolo, davvero, vista la situazione, potrà servire anche per piazzare il prodotto invenduto e facilmente deteriorabile”.

Quando apre la nuova banca? “Prima di Natale – dice il presidente della Cia Francesca Cupelli – Vediamo intanto il consuntivo di questa settimana del baratto nei B&B. I prossimi giorni passeremo alla fase operativa per creare il portale. Il progetto è pronto,  e anche le figure che seguiranno quest’iniziativa già ci sono. Un impegno importante sarà la campagna di sensibilizzazione”.

Annunci

Il canale di pianodelcibo – YouTube

Il canale di pianodelcibo – YouTube

Su You Tube sono on line la presentazione della Carta e della Strategia del cibo e le conclusioni dell’Ass. Sanavio, raccolte in occasione del convegno che si è tenuto a San Rossore il 15 ottobre scorso.

Il Comune di Pisa pubblica il bando per l’assegnazione degli orti urbani

Il Comune di Pisa ha pubblicato il bando per l’assegnazione degli orti urbani, nel territorio della ex Circoscrizione 2.

Saranno previsti orti di tre tipologie:
Orti sociali di vicinato: da assegnare a privati cittadini che godano dei requisiti di ammissibilità di cui nei successivi articoli, destinati alla coltivazione di ortaggi, fiori e frutti per il consumo privato.
Orti con finalità speciali: da assegnare a privati, gruppi, associazioni, enti e circoli con finalità didattiche, educative e ricreative, destinati alla coltivazione di ortaggi, fiori e frutti e all’allevamento di animali da cortile.
Orti scolastici: all’interno dei plessi scolastici che intendano svolgere progetti educativi basati sull’orticoltura e floricoltura.

Per saperne di più:

Bando e fac simile domanda

Bando Locandina

DISCIPLINARE ORTI URBANI

Con AIAB al Biofach le eccellenze del made in Italy

Norimberga, 16-19 febbraio Biofach 2011

Tra poco più di una settimana a Norimberga si inaugurerà un’altra edizione di successo del Biofach, il salone internazionale per il commercio dei prodotti biologici che rappresenta il più importante appuntamento europeo del settore.

Scarica il programma eventi AIAB al Biofach in italiano o in inglese.

Leggi tutto

Gli incontri sul Piano del Cibo: Ricerca & Salute

Lo scorso 19 gennaio a Pisa si sono svolti altri due incontri per la realizzazione del Piano del Cibo della provincia di Pisa.

Il primo, con docenti e ricercatori universitari, ha dato il via alla Rete della ricerca: un coordinamento tra discipline diverseper favorire la circolazione e lo scambio di attività di ricerca, la creazione di un data base di tesi, la costruzione di una Agenda di ricerca, la collaborazione nella realizzazione di iniziative e azioni di formazione e divulgazione.

Il resoconto dell’incontro

Nel pomeriggio si è svolta la riunione con gli operatori della Salute, appartenenti alle strutture delle Aziende USL e delle Società della Salute del territorio provinciale.
Il dibattito è stato focalizzato sulle possibilità di collaborazione e sulla necessità di creare luoghi, anche virtuali, per lo scambio di esperienze.

Il resoconto dell’incontro II

Nasce la Rete della Ricerca per il Piano del Cibo della provincia di Pisa

Nell’ambito del Piano del Cibo per la provincia di Pisa è nata la Rete della Ricerca sul cibo, tra docenti e ricercatori appartenenti a diverse facoltà ed aree della ricerca pisana.
La rete stabilisce uno spazio di confronto, collaborazione e progettazione multidisciplinare, capace di promuovere conoscenza collettiva sul tema del cibo e sulle sue molteplici implicazioni dal punto di vista sociale, della salute, dell’ambiente, e del sistema economico-produttivo.
Tra le prime iniziative della Rete è prevista la circolazione e lo scambio di attività di ricerca, la creazione di un data base di tesi, per rendere operativa la collaborazione attraverso il lavoro degli studenti;  la costruzione di una Agenda di ricerca, con priorità e domande di ricerca condivise per il cibo; la collaborazione nella realizzazione di iniziative e azioni di formazione e divulgazione.

vai alla presentazione pdf di gianluca brunori

La costruzione del Piano del Cibo: le prossime iniziative

Con l’inizio del nuovo anno entriamo nel vivo delle inziative che ci porteranno alla costruzione del Piano del Cibo per la Provincia di Pisa.
Nella prima fase della sua realizzazione diventa fondamentale comprendere e mappare le realtà che esistono sul nostro territorio e costruire una rete di contatti e di soggetti che possano collaborare insieme, attraverso diverse discipline e diversi approcci.
Per questo, dopo un primo incontro (il 17 novembre 2010) con i referenti individuati dagli Enti locali che hanno aderito al Piano, il Laboratorio Sismondi e la Provincia di Pisa hanno organizzato due momenti di confronto, che si svolgeranno mercoledì 19 gennaio.
Il primo coinvolgerà il mondo accademico, con la partecipazione dei docenti e dei ricercatori che potranno dare, nelle diverse diclipline, un contributo importante nella conoscenza delle dinamiche del cibo sul notro territorio.
Il secondo incontro è rivolto agli operatori della Salute, appartenenti alle strutture delle Società della Salute e delle ASL che operano sul territorio provinciale. Il loro contributo sarà necessario per comprendere quali sono i dispositivi di salute già attivi nel nostro territorio e quali sinergie potranno essere costruite nel futuro.